CURIOSITA’ – SAPETE COME NASCE ‘CARUSO’, IL CAPOLAVORO DI LUCIO DALLA? UN GUASTO AD UNA IMBARCAZIONE, UN RACCONTO E…

Lucio Dalla era figlio di Napoli. Nativo di Bologna, certo. Quel 4 marzo 1943 vide quella voce inconfondibile, unica e irripetibile, emettere il primo suono, il primo canto. Un amore filiale quello del poeta bolognese verso Napoli, e i napoletani questo sentimento l’hanno sempre ricambiato con grande slancio emotivo. Il capolavoro “Caruso” è certamente una delle massime espressioni della sua arte, ma soprattutto è un tributo verso quella terra bella e maledetta, felice e disgraziata, che ha amato da subito.

MA COME NASCE CARUSO? – La pioggia e un guasto all’imbarcazione una sera lo costrinsero ad un soggiorno prolungato all’Hotel Excelsior Vittoria di Sorrento, proprio nella suite dove il grande tenore ultimò la sua esperienza terrena, lasciando il posto all’immortalità del suo mito.
Una strana malinconia e il racconto dei proprietari dell’albergo che gli confidarono della segreta passione di Caruso verso una giovane allieva, ritemprarono la sua poesia e così, in 72 ore, nacque una delle più celebri e significative canzoni di sempre.
Così come prima Donizetti, Costa, D’Annunzio, Lucio Dalla sanciva un legame indissolubile con Napoli nel modo che più gli era congeniale: con la musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *